Arriva un altro film di casa Ghibli “Tale of Princess Kaguya”

Category: Anime Comments: No Commenti

Kaguya-hime no monogatari
Share Button

Ecco che arriva l’ultima fatica da parte dello Studio Ghibli Kaguya-hime no monogatari” o come tradotto in Inglese Tale of Princess Kaguya, il film sarà diretto da  Isao Takahata e andrà a riprendere un racconto popolare Kaguya-hime no monogatari ovvero la storia della principessa Kaguya.

“La storia narra di un tagliatore di bambù, che trova una canna di bambù che risplende nella notte e tagliandola trova al suo interno una bambina, grande come un pollice’ uomo, non avendo figli, porta la bambina a casa, dove con la moglie la cresceranno come se fosse loro figlia, chiamandola con il nome di Kaguya-hime col termine kaguya che significa Notte Splendente. In seguito l’ uomo ogni volta che taglierà un bambù vi troverà al suo interno  una piccola pepita d’ oro. Intanto il tempo passa e Kaguya diventa una bellissima donna , la famiglia cerca di tenerla nascosta a gli altri visto i doni che gli ha portato. Ma passa poco che la voce della sua impareggiabile bellezza, arriva in tutto il Giappone; tanto che si presenteranno alla porta di Kaguya 5 principi che chiedono la sua mano. Allora Kaguya sottopone i 5 a delle prove irrealizzabili, che porterà perfino uno di loro alla morte. In seguito arriverà perfino l’ imperatore del Giappone che vorrà la mano di Kaguya. Ma lei non accetterà e anzi sospirando rivelerà di essere venuta dalla luna e che presto dovrà andarsene. Ma il giorno stabilito per il suo ritorno a casa l’ imperatore volendola per se invierà il suo esercito per evitare che tornasse a casa, ma non riuscendoci, anche se prima di andarsene lasci una lettera di scuse, la sua veste di fili d’ oro ai suoi genitori adottivi e una pozione per l’eterna giovinezza all’ imperatore. Ma l’ imperatore una volta ricevuti i doni di Kaguya si reca sulla montagna più alta del suo regno, dove brucerà sia la lettera sia l’ elisir; e proprio da questa storia quel monte prenderà nome di Fuji che significa “Immortalità”  mentre i kanji, che si leggono “montagna ricca di guerrieri” ” Fuji-san”. E si racconta che il fumo che sale da Monte Fuji ancora oggi è la pozione che brucia.”

Questo racconto è considerato nella storia Giapponese il più antico esempio di narrativa. E’ data la sua importanza è stato spesso e volentieri inserito all’ interno di altre opere come ad esempio all’ interno dell’ anime Dantarian no Shoka o nel secondo film di Inuyasha.

Insomma andrà a toccare un tema abbastanza usato, vediamo se riusciranno a sorprenderci in positivo lo “Studio Ghibli” come d’ altronde ha sempre fatto. Vi lascio al trailer del film buona visione.